| 27 Giugno 2019|Uncategorized|0 Commenti
, |

Qualcuno, tra il pubblico, l’ha definita una “serata strepitosa”, un evento quasi inaspettato per la potenza dei temi trattati e per il racconto che ne è scaturito. La presentazione de “Il padrino dell’Antimafia”, il libro del giornalista-scrittore Attilio Bolzoni, storica firma di Repubblica, ci ha letteralmente catapultato in una delle vicende (reali) della storia criminale più recente e per due ore nella libreria Eli di Marcello Ciccaglioni abbiamo vissuto i fatti di un’Italia che sembra scaturire direttamente dalla penna di Sciascia.
La serata con Bolzoni ha aperto il ciclo di incontri organizzato da RomaH24 con la libreria Eli di viale Somalia dal titolo “Criminali autentici e dove trovarli”. Ad intervistare Bolzoni, con Luigi Carletti, il collega Daniele Galli e altri colleghi presenti in sala che sono intervenuti insieme al pubblico.
Prossimo appuntamento il 4 luglio, sempre alle ore 21, con Paolo Bonacini, noto giornalista emiliano, che con il suo “Aemilia”, ci racconterà come la ‘ndrangheta si è impadronita di interi pezzi della sua regione fino a che la magistratura non ha scoperchiato il sistema di potere criminale portando alla sbarra boss e complici insospettabili. Un racconto che ovviamente riguarda tutta l’Italia e Roma in particolare.

di filippo